Visita i migliori ristoranti delle Marche

Senigallia (AN) - ULIASSI

                 

           Segnalato da:L'AGENDA DEI 365 "fra i migliori ristoranti d'Italia"

  • 01-uliassi
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08

 01-uliassi

Via Banchina di Levante 6
60019
SENIGALLIA (AN)
Tel. 071 65 463
Fax. 071 79 30 780
www.uliassi.it - info@uliassi.it

 logo-uliassi-mar

Un sogno che diventa realtà è sedersi a tavola sapendo che il genio creativo di Mauro servirà il meglio che si possa gustare. Chef di fama internazionale, pluristellato e con una brigata di altissimo livello, Mauro Uliassi costruisce con passione e incredibile bravura un menu sorprendente apprezzato dai gourmand di tutto il mondo. Una cucina semplice e contemporanea che impiega tecniche e tecnologie di ultima generazione per realizzare ricette che nascono dalla tradizione, volano nel resto del globo per catturarne l’eccellenza e infine tornano in questo ambiente luminoso, sul mare, dove i profumi degli scogli e l’aria frizzante aggiungono ulteriore magia.


Chiusura settimanale: lunedì. Sempre aperto nel periodo di Ferragosto. - Chiusura per ferie: dal 26 dicembre fino all’ultimo sabato di marzo.

Chi siamo

Responsabile: Mauro Uliassi, Chef e Patron. La sorella Catia accoglie gli ospiti in sala.


Specialità

Cucina creativa di mare, ma non solo, il cui segno distintivo è dato da passione e ricerca, tecnica e tradizione. Vini: carta ampia ed articolata che propone le migliori etichette.


Storia

La storia del ristorante Uliassi non puó che cominciare così...Tutto inizió con un babbo, Franco Uliassi contadino, ma che il contadino non voleva fare e che per sfuggire alla terra negli anni 50 si mette a fare il camionista. Si sa che i camionisti girano in lungo e in largo l'Italia e a pranzo e a cena si fermano nei ristoranti che incontrano lungo la loro strada. In uno di questi conosce la nostra mamma Bianca Maria Bartolacci, cameriera e figlia dei ristoratori, che a loro volta erano figli di locandieri.
Tra loro è amore a prima vista e come prezzo di questo amore (suo malgrado) il babbo decide di mollare l'avventura della strada per quella di un bar che viene acquistato e aperto, appunto, con la signora Bartolacci ora Uliassi. I tre figli (Mauro, Walter e Catia), nati dalla loro passione, si ritrovano fin dalla nascita a respirare l'atmosfera tipica dei pubblici esercizi e, come spesso succede, ognuno di loro coltiva interessi e rincorre sogni diversi. Mauro fa l'ITIS (la parola "elettronica" gli riempiva la bocca). Walter frequenta l'Accademia Aeronautica e volare e' rimasto il suo sogno. Catia si iscrive all'Istituto tecnico con indirizzo informatico.
Ma la scuola di perito industriale non è proprio quello che Mauro si aspetta e, anche se si diverte (erano gli anni della contestazione studentesca e delle varie bagarre), i vari teoremi di Tevenin con tanto di calcoli logaritmici gli rimanevano molto ostici... e poi non c'erano femmine, duemila studenti qualche insegnante, ma rigorosamente tutti maschi. Tre anni, I, II e III lasciato a metà, poi basta: Mauro sogna di viaggiare sull'onda del mito hippy e vuole abbandonare tutto per andarsene via. Il padre con le lacrime agli occhi gli consiglia di cercare altre strade, finchè Mauro si convince e decide di provare ancora e sceglie la scuola alberghiera. C'e' subito grande entusiasmo. Niente a che vedere con il grigio ITIS, si beve e si banchetta e soprattutto... ci sono tantissime femmine, femmine ovunque.
Quattro anni di cui 2 in uno durante i quali si sono realizzate varie esperienze negli ambienti turistici alberghieri prima come barman nei night e nelle discoteche, poi come cuoco nei ristoranti e negli alberghi italiani e francesi. Ma la prima vera esperienza di cucina (dura, molto dura!) è quella con lo chef "cordon bleu" Lucio Capannari, che lo inchioda per diciotto ore al giorno per 6 mesi, senza neanche un giorno di riposo. Ma il sacro fuoco per la cucina non è ancora arrivato, appena diplomato dice basta a favore di studi universitari. Sociologia e 7 esami all'Università di Urbino poi... conosce Chantal, la sua futura moglie, e in pieno innamoramento scopre quanto sia bello procurare piacere agli altri attraverso il cibo, che cucina sia per lei che per gli amici. Si rimette a fare il cuoco con una nuova consapevolezza e con l'ardore della ricerca e della sperimentazione. Contemporaneamente entra nella scuola Alberghiera "Panzini" di Senigallia come insegnante di cucina e pasticceria.
Comincia a studiare seriamente, a fare stage, a girare e a mangiare nei grandi ristoranti e a conoscere altri cuochi, acquisendo nuove esperienze e caricandosi di voglia di fare e di esprimere sè stesso attraverso l'arte della cucina. Poi il ristorante, soffiato per un pugno di lire in piú e con un po' di fortuna ad un miliardario che lo voleva...


Dettagli

Il locale apre il 27 maggio 1990 con Mauro Uliassi in cucina e la sorella Catia in sala, all'inizio cooptata a dare una mano con la promessa che sarebbe stato solo per pochi mesi, divenuti poi ventuno anni vissuti intensamente con lei e con tutti gli altri ragazzi dello staff, poco piu' che bambini all'epoca e in gran parte tuttora rimasti a lavorare con loro. Tre ristrutturazioni, successo crescente tra i clienti, primi consensi ufficiali della critica gastronomica e, soprattutto, una costante voglia di continuare a fare cucina divertendosi.
Situato sulla spiaggia, a poche centinaia di metri dal centro di Senigallia, dalle sue sale si gode la stupenda vista del mare.

 

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Designed by Agenda365.it - Via Dante Alighieri, 8 - Beinasco (TO) 10092 Italia Tel. 011 700 400 Fax. 011 700 420 - P.Iva 10224700012